martedì 3 marzo 2009

Pape Satàn, pape Satàn aleppe!

Leggo sul Corriere un articolo allucinante che indica la Sicilia quale regione italiana prediletta da Belzebù. Allucinante perché a scandalizzarmi non è tanto il parere di presuli, prelati, pretini e frati vari, che esercitano il proprio "esorcistato" (!!!) immersi nelle loro scemenze religiose medievali e continuando a credere nel caprone solforoso che va incarnandosi di corpo in corpo, così, per puro divertimento; a scandalizzarmi è il parere di un medico (un medico! porcaccia eva porca!) che afferma (cito testualmente): «Avevo una paziente sempre malata anche se dagli accertamenti clinici non veniva fuori mai nulla. E’ tornata a star bene solo dopo l’intervento dell’esorcista. Da quel momento ho capito che mi mancava qualcosa perché nessuno mi ha spiegato che oltre alle malattie del corpo c’è anche dell’altro». Eeeeeeeeeeeeeeeeeh?!... quello che vorrei dirgli è: certo che ti manca qualcosa, brutto cazzone, forse aver letto qualche libro in più di medicina! Ma, porco diavolo!, possibile che nel 2009 ci siano ancora medici in grado di scambiare una persona affetta da una patologia neuropsichiatrica per un ossesso impenitente? Per quanto tempo ancora dovremo sorbirci queste cazzate? basterà qualche centinaio d'anni?

2 commenti:

vitaIE ha detto...

Troppe parolacce! Ti brucerai al inferno!

maelström ha detto...

...parolacce?!... ma dove le vedi?