martedì 3 marzo 2009

acqua&sapone, chi erano costoro?

Lavarsi è un'attività tutto sommato facile: senza pretendere che ci si infili sotto una fumante doccia di buon mattino, basterebbe anche solo una potente strigliata alla faccia, al collo, alle ascelle, alle orecchie e, insomma, in tutti quei punti in cui si annida lo sporco impossibile. Perché così tanta gente è allergica alla miracolosa coppia acqua&sapone?
Si nota che ho ricominciato a viaggiare in quel carro bestiame che è la metropolitana romana nelle ore di punta. Dopo cinque mesi di comodo treno che mi portava da casa a lavoro senza fastidi, seduto, con un libro in mano e non troppa gente intorno, mi ritrovo ad entrare nei vagoni della metro per rototraslazione, trasportato dalla folla; scivolo sui binari, nei budelli eterni, aggrappato ad una pertica, in un tripudio di odori umani. E quel che è peggio è che tra qualche mese sarà estate!

2 commenti:

vitaIE ha detto...

Infatti il peggio viene dopo! :)

Andrea ha detto...

...non oso immaginare Termini, alle 18.00, quando si svuota dei corpi e nei vagoni rimane solo caldo e sudore :-( ...bleah...